News

La Blockchain permissionless e il bitcoin

Abbiamo intervistato Alessandro Saglimbeni, chief analyst di Blockchainlab, al Fintech-up Milano, durante il quale ha tenuto un talk sul tema blockchain permissionless e sue applicazioni nel settore fintech.

Saglimbeni, come molti altri esperti di questo argomento, ribadisce l’assoluta eccezionalità della tecnologia che sta alla base dell’esistenza delle criptovalute, e la compara alla nascita di internet: così come internet, sul finire dello scorso secolo, ha permesso per la prima volta nella storia dell’umanità il libero scambio di informazioni, così la blockchain, grazie al protocollo di consenso, il cosiddetto Nakamoto Consensus, permette ora il libero scambio di oggetti di valore, senza alcun bisogno di intermediari.
Il chief analyst di Blockchain, inoltre, spiega che solo la blockchain permissionless si può considerare veramente dirompente, in quanto appunto permette transazioni di oggetti di valore fra chiunque in qualsiasi parte del mondo senza alcun intermediario, a differenza di quanto accade con la blockchain permissioned che implica la necessità di un ente di ‘fiducia’ che funga da ‘garante’ nello scambio di valore fra due nodi e che di fatto si riduce ad essere semplicemente un registro di transazioni.
Spostandoci su un versante più politico, un altro argomento molto interessante affrontato da Saglimbeni è la scarsa o ‘cattiva’ informazione circolante sul tema bitcoin.

Questa innovazione tecnologica garantisce una libertà individuale senza pari che però al momento non è stata compresa in tutta la sua potenza: “Bitcoin ha portato una rivoluzione sociale per cui la nostra società non è ancora pronta”.

La maggior parte dell’informazione circolante sulle criptovalute ne sottolinea esclusivamente gli aspetti di incertezza ed illegalità; aspetti che peraltro sono già insiti nelle monete cartacee con l’unica differenza che non sono ‘tracciabili’.

E’ necessario un cambio totale di mentalità per accogliere questa innovazione e comprenderne le potenzialità intrinseche.
Alla domanda sul futuro di blockchain, Saglimbeni ipotizza una sorta di upgrade della blockchain permissionless attualmente esistente, che permetta, in maniera automatizzata, lo scambio di oggetti di valore anche complessi. Ciò implicherà il verificarsi di determinate condizioni per poter essere trasferiti.
Per saperne di più leggi gli articoli sul tema della blockchain e guarda anche le altre video interviste della serie Inside Blockchain.

    Tag

  • bitcoin
  • Blockchain
  • blockchain technology
  • blockchainlab
  • Inside Blockchain
NEW

Ratingstore.it: informative commerciali e rating aziendali a prezzi eccezionali!

Quanto conosci la situazione finanziaria dei tuoi clienti?
Ratingstore ti aiuta ad approfondirla

Voglio affidarmi a ratingstore.it Voglio affidarmi a ratingstore.it