Insight

L’evoluzione delle utility: le Smart Grid

Il settore dell’energia sta attraversando un periodo di profondo cambiamento. La sua disruption è stata innescata dalla Digital Transformation che ha introdotto nuove tecnologie, nuovi prodotti e servizi, come le Smart Grid, che interessano sia i provider che i consumatori.

Predire quale sarà lo sviluppo delle nuove tendenze tecnologiche in questo settore, dalla e-mobility, alle case connesse e gestione intelligente dell’energia è veramente difficile. Ma sicuro è che il settore energetico si trova in un momento in cui può costruire il proprio futuro, decidere la velocità con cui apportare i cambiamenti necessari e restare in gioco.

In Interlogica, proponiamo un ecosistema di acceleratori, con strategie e capacità per aiutare i fornitori di energia ad aumentare l’agilità e la velocità di trasformazione. Il nostro scopo è quello di capire i bisogni di consumatori sempre più informati e coinvolti nel mercato ed aiutare le aziende a progettare il proprio futuro e rispondere alle crescenti esigenze dell’utente finale.

In questo articolo, diviso in due parti, approfondiremo proprio come i provider di energia elettrica possono sfruttare la tecnologia per gestire al meglio la distribuzione dell’energia elettrica e per aiutare i consumatori ad avere costi che rispecchiano il reale uso dell’energia. Nello specifico analizzeremo le Smart Grid, mentre nella seconda parte analizzeremo gli Smart Meter, lo Smart Metering, i sistemi di gestione dell’energia (EMS) e le piattaforme multi-utility.

 

Le Smart Grid

Lo sviluppo tecnologico del settore delle utility in generale, ma dell’energia in particolare, ha portato ad una transizione dalle reti energetiche tradizionali a reti intelligenti, o più comunemente note come Smart Grid. Queste reti tecnologicamente evolute portano ad un sistema di produzione, distribuzione e conservazione dell’energia intelligente e flessibile che aumenta l’efficienza della rete intera.

Questa rivoluzione è dovuta ad un’evoluzione sia in termini tecnologici che di mercato. Le grandi aziende che producono e distribuiscono energia si trovano a doversi interfacciare con clienti sempre più informati, che vogliono diminuire le spese delle bollette ed avere maggiore controllo sui consumi e costi.

Questa necessità nasce dal fatto che quasi tutto il mondo è sempre più dipendente dalle reti elettriche, in quanto da esse dipende il funzionamento dei frigoriferi, riscaldamenti, computer o illuminazione, delle case, dei luoghi di lavoro e delle stesse città.

 

Cos’è una Smart Grid?

Le Smart Grid sono reti intelligenti dotate di sensori tecnologicamente evoluti che raccolgono informazioni sulla rete in tempo reale. Queste informazioni provengono da differenti terminali: gli utenti, i grandi nodi, i contatori e i veicoli.

L’evoluzione da rete tradizionale a Smart Grid avviene integrando le tecnologie tradizionali con soluzioni digitali innovative, permettendo così una maggiore qualità nello scambio di informazioni.

La Smart Grid consente un flusso bidirezionale di elettricità e informazioni in grado di monitorare tutto, dalle centrali elettriche alle preferenze dei clienti e ai singoli dispositivi / apparecchiature. La Smart Grid fornirà informazioni in tempo reale e un bilancio quasi istantaneo di domanda e offerta a livello di dispositivo.

Una rete elettrica intelligente è composta da tra grandi parti: gli impianti di produzione, quelli di trasmissione e distribuzione e infine il consumo.

Gli impianti di produzione possono essere diversi, si passa da quelli tradizionali, ossia le grandi centrali elettriche, alle fonti di produzione di energie rinnovabili, come i parchi eolici, gli impianti di cogenerazione e i tetti delle case con i pannelli solari. I nuovi sistemi di generazione dell’energia possono monitorare i costi la domanda e i prezzi degli altri impianti, per poter adattare la propria offerta.
Gli impianti e le linee di distribuzione servono per trasmettere l’energia prodotta ai consumatori. Lo sviluppo di queste linee di trasmissione è necessario per poter ridurre al massimo la dispersione dell’energia e quindi anche i costi. Connettendo i consumatori con gli impianti di distribuzione, si può rendere più efficiente la rete attraverso una maggiore flessibilità alle fluttuazioni nella domanda di energia, evitando sovraccarichi e quindi rischi di blackout.
L’energia viene distribuita e consumata in diversi ambienti: le case, gli uffici e industrie, gli edifici governativi e le città. L’utilizzo di tecnologie intelligenti, come gli Smart Meter, consentono di predire la richiesta d’energia e quindi ottimizzare la distribuzione.

 

Funzionamento

La Smart Grid sfrutta tecnologie e sistemi innovativi per:

integrare fonti rinnovabili nel sistema di produzione e distribuzione;
ottimizzare i consumi;
– diffondere un’infrastruttura di ricarica per la mobilità elettrica.

 

Benefici

affidabilità nella fornitura dell’energia elettrica;
– maggiore qualità della rete elettrica;
efficacia nella distribuzione dei flussi di energia;

flessibilità nella gestione dei picchi della domanda;
tutela ambientale, miglior supporto alla diffusione delle energie rinnovabili e della mobilità elettrica, contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2;
– il rilevamento dei consumi dà consapevolezza ai clienti del proprio comportamento energetico  e una spinta a un uso sempre più razionale dell’energia.
Per conseguire tali benefici, le Smart Grid si basano su:

– attiva partecipazione del cliente
– smart meter e smart metering
– integrazione delle energie rinnovabili
– mobilità elettrica.

 

In che modo la Smart Grid influenzerà l’Utente Finale?

Non sarà molto diverso, ma dietro le quinte succederà molto. Anche adesso, in molte città in tutta la nazione, sono disponibili nuove apparecchiature, elettrodomestici e software che utilizzano le nuove tecnologie Smart Grid per risparmiare energia, cercare le tariffe più basse e contribuire al funzionamento regolare ed efficiente della nostra rete elettrica.

Nella seconda parte dell’approfondimento sullo sviluppo del settore delle utility, vedremo nel dettaglio come l’utente finale può essere integrato all’interno della rete elettrica intelligente attraverso i sistemi di Smart Meter, di gestione dell’energia e delle piattaforme multi-utility.