fbpx

‘Agile’: non solo software! Primo Meetup Agile Venezia

News

‘Agile’: non solo software! Primo Meetup Agile Venezia

Interlogica ha organizzato il primo Agile Venezia Meetup, al fine di promuovere la cultura Agile e la rivoluzione che sta portando nel mondo aziendale.

L’appuntamento veneziano ha appagato la curiosità di una vasta gamma di utenti: dagli imprenditori agli addetti al marketing o produzione, a tutti gli appassionati, i curiosi e i principianti dell’Agile. Scopo principale di questo evento era quello di parlare e discutere della metodologia Agile, non solo nella sua applicazione nelle aziende di sviluppo software, ma andare oltre e capire come utilizzarla in altri settori, come l’hardware o il marketing.

L’evento è stato interamente registrato per agevolare la diffusione degli argomenti trattati; in coda al testo abbiamo pubblicato tutti i video dei talk, raccolti anche in una playlist sul nostro canale youtube.

Andrea Provaglio – Enterprise Agile Coach – ha dato il via alla serata con il talk “Business Agility: Miti, Malintesi e Realtà”. Cosa vuol dire veramente per un’azienda essere Agile? Cos’è l’agilità di business? Domande a cui questo talk ha provato a dare una risposta. Provaglio spiega come agilità significhi avere la capacità di operare sapendo che non si può prevedere cosa succederà, affrontando però i progetti con una metodologia disciplinata, scientifica per far crescere le persone.

Paolo Sammicheli – Agile Coach for hardware – sposta l’attenzione dalla business agility all’utilizzo delle metodologie agili per la realizzazione di oggetti fisici, con il talk “Industrial Agility: come rispondere alla quarta Rivoluzione Industriale”. L’intervento è partito da un esempio concreto di applicazione Scrum, metodologia fondata sulla filosofia Agile, alla costruzione di un’automobile, di Joe Justice (WikiSpeed e Scrum.inc). Spiega come questo progetto sia stato portato avanti utilizzando strumenti e flussi di lavoro agili come boards, post-it e programmazione ad oggetti. Questa implica la suddivisione del prodotto in diversi moduli definendo in partenza le interfacce che li collegheranno. Questo tipo di progettazione permette di modificare e iterare i singoli componenti senza dover toccare la totalità del prodotto.

La serata si è conclusa con l’esempio pratico di Ludovico Busetto – Board Member and Analyst del Marketers Group –  che ha parlato di “Agili per necessità: il caso MARKETERs Group”. Presentando l’azienda, Busetto ha spiegato come la loro struttura liquida e l’approccio agile ai diversi progetti li abbia portati a raggiungere risultati importantissimi in poco tempo.

Per rimanere aggiornato sui prossimi eventi iscriviti alla comunità Veneziana sulla pagina Meetup oppure iscriviti alla nostra newsletter.

Per ora, qualche video da vedere e… alla prossima!

2021-09-13T10:36:40+02:00 Scritto da |Categories: News|Tags: , , |

About the Author:

ULTIMI ARTICOLI

Scritto da | Aprile 21, 2022|

HUMANISTIC ENTERPRISE IMPACT: NE PARLIAMO A TIRANA

Leggi di più

Scritto da | Marzo 14, 2022|

“GUIDA ALL’INDUSTRIA 4.0” AL SAMUEXPO DIGITAL DAYS

Leggi di più