UTILIZZO, QUINDI SONO

INTRODUZIONE ALL’USABILITÀ, UNA DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI PRODOTTI DIGITAL

Avete provato a prenotare la vostra vacanza ma vi siete ritrovati in un tunnel senza fine di moduli, bottoni, disclaimer? Avete cercato di acquistare il biglietto aereo per andare in Svezia, ma al posto di uno ne avete presi tre? Avete cercato per ore il regalo da fare alla nipotina, salvo poi trovarlo nella sezione sbagliata? Quante volte vi è capitato di trovarvi in difficoltà esplorando un sito web o utilizzando un’applicazione?
Probabilmente siete incappati in prodotti che presentavano delle lacune a livello di usabilità, che hanno rovinato o, in maniera più grave, compromesso la vostra esperienza.

cosa significa usabilità del web

 

LA DEFINIZIONE UFFICIALE DI USABILITÀ

Ma partiamo dalla definizione ufficiale di usabilità:

“L’usabilità è la misura in cui un prodotto può essere utilizzato da utenti specifici per raggiungere obiettivi specifici con efficacia, efficienza e soddisfazione in un determinato contesto di utilizzo.” (Definizione ISO 9241-11)

In termini pratici è quanto un’interfaccia risulti essere facile e piacevole da utilizzare per un utente.

I componenti qualitativi che vanno a definire questa proprietà sono sostanzialmente 5:

 

LEARNABILITY
Quanto è facile per gli utenti svolgere delle attività base al primo utilizzo?
Es. applicato – Mantenere il layout, la navigazione e le informazioni chiari e puliti, cercando di non sovrappopolare l’interfaccia.
EFFICIENCY
Una volta imparata l’applicazione, quanto tempo ci mettono a svolgere le attività?
Es. applicato – Prevedere breadcrumb e scorciatoie per permettere agli utenti di compiere i task con il minimo effort.
MEMORABILITY
Quando gli utenti ritornano dopo un periodo di inutilizzo, quanto tempo impiegano a tornare competenti? Es. applicato – Disporre di FAQ o guide in linea facilmente accessibili e proporre consigli durante l’utilizzo
ERRORS
Quanti errori fanno, quanto gravi e quanto facilmente riescono a recuperare da questi?
Es. applicato – Fornire istruzioni chiare e messaggi di errore auto-esplicativi.
SATISFACTION
In quale grado l’utilizzo risulta piacevole?
Es. applicato – Raccogliere dati e  feedback da parte degli utenti, per migliorare l’esperienza

Importante è non confondere l’Usabilità con l’Esperienza Utente (UX). Essa infatti è solo una proprietà che concorre a creare la UX, in collaborazione con altri aspetti (utilità, accessibilità, credibilità, e altri)

COME SI MISURA L’USABILITÀ

Al fine di valutare l’usabilità e individuare eventuali errori, anche molto frequenti e banali, possiamo avvalerci di vari strumenti e metodologie, tra tutti:

  • la Valutazione euristica: giudicare se un’interfaccia soddisfa i principi di usabilità, le cosiddette Euristiche di Nielsen
  • la Revisione dell’esperto: delegare ad un gruppo di esperti (da 1 a 4) l’analisi e la valutazione dell’usabilità di un sistema in base alla propria conoscenza ed esperienza, senza coinvolgere direttamente l’utente
  • Test di usabilità: osservare un utente mentre cerca di svolgere delle attività assegnate, simulando un contesto reale di utilizzo

Per garantire la qualità di queste valutazioni è bene svolgere questo tipo di attività durante l’intero processo di progettazione e sviluppo, in maniera molto frequente, anche senza seguire le milestone del progetto, come dice Steve Krug nel libro “Don’t make me think”:

“Non preoccupatevi, ci sarà sempre qualcosa da testare”.

Questo per essere sicuri che tutto quello che sarà prodotto abbia superato delle fasi di validazione e quindi possa assicurare un’esperienza utente soddisfacente.

L’IMPORTANZA DELL’USABILITÀ

L’aspetto fondamentale da prendere in considerazione è che investire nell’usabilità di un prodotto è sempre una buona norma:

  1. In siti e applicazioni pubbliche è il principale fattore di permanenza dell’utente.
    “La prima regola di un ecommerce è che se gli utenti non riescono a trovare un prodotto, non possono comprarlo.”
  2. Nelle intranet o negli applicativi interni può aumentare drasticamente la produttività.

Inoltre, impiegare capitale nel miglioramento dell’usabilità è molto proficuo!

Parlando di numeri, perché c’è sempre qualcuno che vuole sentirli 😉 : per un 10% di spesa, si ha un ritorno di valore dell’ 83%.

cosa significa usabilità del web

Ricordate sempre che un utente soddisfatto è la chiave per il successo del vostro prodotto, creiamo insieme soluzioni per raggiungere questo obiettivo!

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? LEGGI ANCHE:

Cos’è La User Experience Design E Qual È Il Suo Valore
Learning organization: chi, come, quando e perché
La frontiere Agile dei bonus aziendali:Big Up!

Blog

UN NUOVO ATTERRAGGIO: BENVENUTO NUOVO BRAND

UN NUOVO ATTERRAGGIO: BENVENUTO NUOVO BRAND

PRONTI AD ANDARE SU MARTE? È da molto tempo che ci lavoriamo. Ma come dire, ora era proprio il momento giusto.Eccolo, il nostro nuovo marchio, che giunge al culmine di un lungo lavoro compiuto sull’identità del brand. Questo indirizzo rinnovato riflette il fatto...

MISSION E VISION: COME DEFINIRLE? IL NOSTRO VIAGGIO

MISSION E VISION: COME DEFINIRLE? IL NOSTRO VIAGGIO

VIVI I VALORI CHE VUOI PROMUOVERE – Cluetrain Manifesto, nuova edizione, Tesi n°114 È da un po’ che non scrivo un articolo a mia voce. Perché, mi domando. Sarà che con il tempo non mi è più scattata l’urgenza di esprimermi in prima persona.Ora voglio riprendere la...