fbpx

I CINQUE TREND IOT CHE DOMINERANNO IL 2020

INSIGHT

I CINQUE TREND IOT CHE DOMINERANNO IL 2020

The Internet of Things has the potential to change the world, just as the Internet did. Maybe even more so. – Kevin Ashton

L’Iot è una delle ripercussioni più interessanti dell’Industria 4.0 e, detto anche Internet delle cose o meglio ancora Internet degli oggetti, nel contesto tecnologico contemporaneo continua a essere un argomento molto caldo che si appresta a diventare caldissimo nell’ormai imminente 2020.

L’IoT esiste dalla fine degli anni ’90 in evoluzione continua, dimostrandosi come un applicativo dal potenziale sconfinato in grado di incidere sulla competitività delle imprese, sulla qualità della vita delle persone e sull’efficienza della pubblica amministrazione.
Anno dopo anno, una vasta rete di gadget, sensori, veicoli, elettrodomestici, elettronica, software e molto altro, ha contribuito a migliorare la produttività e la redditività, riducendo anche il fattore di rischio dell’errore umano.

Secondo una ricerca di Gartner, entro la fine del 2020 nel globo ci saranno più di 20,8 miliardi di dispositivi connessi. Questo implica che nel nuovo decennio porteremo con noi un ecosistema digitale completamente trasformato. Per le imprese che vogliono emergere sarà quindi imperativo dare la priorità assoluta agli investimenti in tecnologia.

Considerato il ritmo frenetico con cui IoT sta prendendo piede, diventa fondamentale tenere traccia dei trend che conquisteranno il mercato nel corso del 2020. Di seguito una carrellata relativa alle cinque tendenze principali:

  1. IoT e sicurezza
  2. IoT nel manifatturiero
  3. Iot e Big Data
  4. Iot e Intelligenza Artificiale
  5. Iot e Smart city

1 – FOCUS SULLA SICUREZZA

Uno degli argomenti nell’occhio del mirino nel corso del 2020, e negli anni a venire, è sicuramente quello delle implicazioni lato privacy e security. Il mercato degli oggetti connessi è in crescita costante – come citato poco sopra il numero di dispositivi connessi è ingente – e, più sono i dati in circolazione, maggiore è il rischio.
Il mercato della tecnologia IoT dovrà affronterà una rinnovata attenzione legata alle sfide che la natura diversificata e distribuita di questa tecnologia porteranno. Il rapporto IoT e protezione dati personali si fa sempre più controverso e la rete di dispositivi collegati rimane vulnerabile agli attacchi. I device e l’Iot saranno con frequenza crescente bersaglio di attacchi.

I governi sono al lavoro per l’elaborazione di nuove normative che garantiscano la conformità della sicurezza in tutti i progetti relativi all’IoT, così da assicurare ai cittadini l’assenza di malfunzionamenti o abusi. Regolamentazioni che, in sinergia con GDPR e Cybersecurity Act, daranno sicuramente un contributo.

Nel mirino degli hacker, non solo i dati, ma anche l’intrusione “fisica” da remoto per impartire comandi (il numero degli attacchi si è moltiplicato a vista d’occhio negli ultimi anni ).

Nello sviluppo di app mobili basate su IoT si dovrà tenere conto dell’implementazione di funzionalità relative alla security rendendo necessaria l’autenticazione da dispositivo a dispositivo, il riconoscimento biometrico nei sistemi, e altri meccanismi che rendano più sicuro il controllo del dispositivo da parte dell’utente.

I provider Iot che risolveranno rapidamente una serie di problemi legati alla cyber security otterranno un notevole vantaggio competitivo aumentando la vendibilità dei dispositivi, soprattutto per quanto riguarda le soluzioni IoT end-to-end.

Key takeaways:

  • La natura diversificata e distribuita dell’IoT causa maggiori problemi di sicurezza.
  • Il mercato della tecnologia IoT intensificherà l’attenzione alla sicurezza e alla privacy.
  • I fornitori di soluzioni IoT end-to-end trarranno vantaggio dalle sfide alla sicurezza dell’IoT.

2 – L’IOT NEL MANIFATTURIERO

I vantaggi e i risultati offerti dalla completa applicazione della tecnologia IoT ai processi manifatturieri sono più che concreti. Negli stabilimenti l’IoT ha trovato applicazioni tramite i dispositivi indossabili fornendo ai lavoratori un quadro chiaro delle condizioni e della sicurezza nel suo complesso; non solo, questi dispositivi consentono al contempo di collegare velocemente operatori e manager. Il sistema va così a migliorare la gestione dei tempi, con rilevante riduzione del tasso di inattività, e la sicurezza, garantendo un feedback costante. Si possono così raccogliere e ordinare i dati dello stabilimento e dell’azienda facilitando anche la manutenzione preventiva, uno dei comparti che sta ricevendo maggiore spinta e non accenna a fermarsi. L’IoT ha quindi portato un sistema infrastrutturale di automazione industriale standardizzata, ma allo stesso tempo flessibile.

Nelle aziende che stanno investendo per creare un’infrastruttura innovativa si parla già da un pò di IIoT (Industrial Internet of Things) e le opportunità e i risultati del concetto di IoT nell’industria manifatturiera includono anche il miglioramento del time-to-market, dell’utilizzo delle risorse e della flessibilità di produzione, la riduzione del TCO, la gestione e l’attenuazione dei rischi operativi.

Nel corso dei prossimi anni gli oggetti connessi si sposteranno ben presto oltre lo “spazio personale” e dell’ufficio/azienda, per virare verso grandi settori come telecomunicazioni, trasporti, agricoltura, etc, risolvendone le criticità.

Key takeaways:

  • L’IoT ha trovato la sua strada nelle organizzazioni smart.
  • L’IoT può aiutare i manager nella manutenzione preventiva.
  • Si assiste alla nascita del IIoT.

3 – IOT E BIG DATA

L’evoluzione dell’IoT ha portato una mole di dati mai vista in precedenza che hanno permesso l’analisi e l’identificazione del funzionamento dei device stessi e delle persone che li utilizzano. Di fronte a tante informazioni è necessario quindi definire opportune strategie che possano valorizzare adeguatamente i Big Data trasformandoli in valore per il business.

Nel 2020 si prevede un deciso incremento di investimenti da parte della organizzazioni, sia grandi che piccole, proprio nel contesto dei Big Data Analytics principalmente in cinque comparti: ottimizzazione dei processi, nuova generazione di prodotti/servizi, personalizzazione di prodotti/servizi, monetizzazione diretta dei dati e advertising/e-commerce.

La valorizzazione dei dati raccolti dai dispositivi IoT va a braccetto con l’opportunità di estrarre informazioni utili da essi, ed è qui che entra in gioco con un ruolo fondamentale l’Intelligenza Artificiale.
Sul mercato, infatti, si assiste alla diffusione di soluzioni che integrano piattaforme avanzate di analisi dati con algoritmi di IA.

Key takeaways:

  • IoT ha generato il moltiplicarsi dei dati.
  • Aumento degli investimenti in Big Data Analytics.
  • Nascita di soluzioni che integrano piattaforme avanzate di analisi dati e IA.

4 – L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE CON IOT TENDERÀ AL MASSIMO

Come accennato sopra, l’Intelligenza Artificiale sta portando nuova linfa ai dispositivi connessi e, insieme al Machine Learning e alle altre tecniche di apprendimento alla base dell’IA, lo slancio positivo non può far altro che aumentare. Il trend, infatti, continuerà a crescere nel corso del prossimo anno con notevoli sviluppi in ​​questo campo. Le applicazioni integrate di IA e IoT toccheranno da vicino non solo il retail, ma anche, le aziende, le case, le città, con un impatto radicale sui consumatori.

Verranno utilizzate diverse tecniche di IA per analizzare l’enorme mole di informazioni raccolte attraverso i dispositivi IoT e essendo un sistema di apprendimento automatico, l’IA può scoprire rapidamente le tendenze in atto garantendo un’analisi dei dati e un processo decisionale amplificati.
In potenza la fusione di IA, Big Data e IoT permetterà di semplificare la gestione dei dispositivi connessi aprendo la strada a un’esperienza di nuova generazione per gli utenti finali (che sarà massimizzata e ottimizzata).

Le novità più recenti ruotano intorno all’analisi sempre più approfondita delle informazioni generate dagli oggetti connessi per attuare Advanced e Predictive Analytics. Prima di immergersi totalmente nell’IoT, le organizzazioni dovranno considerare le azioni in termini di privacy e cyber security e occuparsi di definire i ruoli e le responsabilità dell’IA.

Key takeaways:

  • IoT Analytics sempre più utilizzata nelle reti IoT.
  • I flussi di dati vengono ora integrati con il Machine Learning e l’IA.
  • Integrated Analytics aiuta i fornitori di soluzioni IoT ad accelerare l’analisi dei dati.

5 – L’EMERGERE DELLE SMART CITY

Associata all’idea di città del futuro la Smart City non si concentra solo sul rendere la vita confortevole per le persone, ma punta a migliorare gli aspetti sociali, ambientali e finanziari della vita urbana. A livello globale sul podio si trovano due città europee come Barcellona e Londra, rispettivamente al terzo e secondo posto della classifica, mentre sul gradino più alto siede Singapore che, grazie alla sua condizione di città stato, mira a diventare la primissima Smart Nation.

Smart City comincia a diventare una realtà anche nel nostro Paese con capofila le città metropolitane di Milano e Torino che hanno in atto progetti di ampio respiro, e Verona che nel suo centro urnbano sta procedendo ad installare una serie di impianti semaforici per conferire precedenza alle ambulanze. In generale, però, sono ancora pochi i comuni che stanno cogliendo la sfida dell’innovazione applicata al contesto urbano, da un lato per le scarse risorse economiche e l’assenza di competenze adeguate, ma anche per modelli di governance spesso poco chiari.

Nel resto del mondo la corsa alla città intelligente si tradurrà, negli anni a venire, in spesa tecnologica con investimenti che si prevede sfioraranno gli 80 miliardi di dollari entro il 2050. Questo in virtù del fatto che più la popolazione delle città cresce, più le Smart City saranno un ingrediente chiave per migliorare la sostenibilità e la qualità della vita.

Gli strumenti per la raccolta di informazioni come telecamere di sorveglianza, chioschi video, etc, saranno collegati a Internet, fornendo dati che si possono facilmente incrociare tra loro. Ciò porterà a uno stile di vita migliore, a una maggiore sicurezza e sviluppo, a un controllo del traffico disciplinato. La rivoluzione Smart non si limiterà alla sola città, ma investirà con altrettanto impeto case, uffici e aziende.

Key takeaways:

  • L’adozione dell’IoT aprirà la strada alle Smart City.
  • Gli investimenti delle amministrazioni in Smart City si moltiplicheranno.
  • Le città intelligenti svolgeranno un ruolo chiave nel miglioramento della sostenibilità e della qualità della vita.

IN CHE MANIERA QUESTI TREND POSSONO PORTARE GIOVAMENTO ALLA TUA AZIENDA?

I trend sopra elencati sono sufficienti a dimostrare il fatto che l’IoT sia maturo al punto giusto e nei prossimi anni esploderà imprimendo una vera e propria svolta che renderà la vita di tutti più facile, sicura e confortevole. Il futuro dello sviluppo di IoT è talmente promettente che già se ne intravvedono versioni modernizzate come l’Industrial IoT (IIoT) e l’Internet of Everything (IoE).

In questo contesto, come predisporre la tua organizzazione all’impatto dell’IoT al fine di adottarlo al meglio?
L’evoluzione dell’Internet delle cose sta già cogliendo molti alla sprovvista perché di fatto non esistono limiti e tutti gli oggetti possono diventare “intelligenti”. Le cinque tendenze analizzate in questo articolo (che sono solo alcune di quelle che invaderanno il mercato negli anni a venire) possono dare uno spunto a questo proposito.
Non fa differenza la tipologia di business, l’IoT troverà comunque la sua strada nella tua organizzazione. Per non rimanere al palo rivolgiti a un partner IT di esperienza che possa aiutarti a trasformare le tue aspirazioni in realtà!

2019-12-23T11:13:06+01:00 Scritto da |Categories: Blog|Tags: , , |

About the Author:

ULTIMI ARTICOLI

Scritto da | Agosto 31, 2020|

COSA SIGNIFICA ESSERE UNA LEARNING ORGANIZATION?

Leggi di più

Scritto da | Agosto 7, 2020|

IKIGAI, SERENITÀ QUOTIDIANA DENTRO E FUORI DAL LAVORO

Leggi di più

Scritto da | Agosto 3, 2020|

AAA PHP DEV CERCASI

Leggi di più